Come e quando usare il ghiaccio secco

Industria Alimentare

1. Trasporto alimentari
1.a) Trasporti a bassa temperatura di gelati, dolci, prodotti alimentari surgelati.
1.b) Trasporti a temperatura positiva di frutta fresca, verdure, carne, pesce, latticini, pasta fresca, pasti catering.

2. CONFEZIONAMENTO IMBOTTIGLIAMENTO
2.a) Rimozione di residui di collanti, colle a caldo, inchiostri, etc.

3. CONSERVAZIONE DEI CIBI
3.a) Frutta fresca, verdure, carni, pesce, latticini

4. PRODOTTI DA FORNO INDUSTRIALI
4.a) Per controllare la temperatura dell'impasto aggiungendo il ghiaccio secco nell'impastatrice come un qualsiasi ingrediente.

5. INSACCATI O PRODOTTI MACINATI
5.a) Per controllare la temperatura durante i processi di macinazione aggiungendo ghiaccio secco nella macinatrice come un qualsiasi ingrediente e rallentando la crescita batterica

6. MACINAZIONE A FREDDO
6.a) Polvere di cacao, spezie, caffè o tè, cotenna di maiale, semi di mostarda, origano in scaglie, etc

7. PULIZIA
7.a) Di piastre di forno; nastri trasportatori;  teglie e superfici metalliche o plastiche; stampi di waferati; stampi di coni; mescolatori.

8. ENOLOGIA
8.a) Vinificazione di uve bianche e rosse. 8.b) Pigiatura.
8.c) Controllo della temperatura di vinificazione.
8.d) Macerazione carbonica.
8.e) Macerazione a freddo.
8.f) Vendemmia meccanica.
8.g) Refrigerazione

Industria Metalmeccanica e Metallurgica

1. TRATTAMENTO TEMPERA A FREDDO
1.a) Di acciai ad alta resistenza

2. PULIZIA
2.a) Di stampi, casse d'anima, macchinari, ingranaggi, linee di assemblaggio, robot di saldatura, impianti elettrici, sgrassaggio parti meccaniche

Industria della gomma e della plastica

1. MACINAZIONE A FREDDO
1.a) Per la lavorazione di particolari in materiale plastico, per esempio plexiglas, resine in PVC, resine epossidiche, ABS, polipropilene, polivinile, pigmenti inorganici.

2. RIMOZIONE
2.a) Sbavatura dai componenti in gomma stampata, di distaccanti, gomma residua

3. PULIZIA
3.a) Degli stampi per componenti in poliuretano, ASB, o altri polimeri, degli stampi per pressofusioni, fusioni in metallo, dei macchinari, degli impianti elettrici

Industria navale, ferroviaria ed aeronautica, industria delle vernici

1. MANUTENZIONE
1.a) Sverniciatura

2. RIMOZIONE
2.a) Di morchie; grasso indurito; residui alimentari, chimici, organici ed inorganici sia allo stato solido sia semisolido; plastificazioni e resinature; gommature; strati adesivi; pellicole protettive; residui di guarnizioni incrostazioni scorie di saldatura

Industria petrolchimica

1. RIMOZIONE
1.a) Di sporco derivante dai residui di combustione

2. PULIZIA
2.a) Di filtri; camini; reattori

Industria della stampa

1. PULIZIA
1.a) Delle rotative per quotidiani e riviste da residui di olio, inchiostro e grassi vari.

Industria farmaceutica, chimica, ospedaliera, laboratori di analisi

1. TRASPORTI
1.a) Trasporti a bassa temperatura: prodotti farmaceutici in genere e diagnostici; campioni di sangue da analizzare

2. LABORATORI DI ANALISI
2.a) Regolazione della temperatura di alcune apparecchiature

3. CHIMICA FARMACEUTICA
3.a) Refrigerazione ed inertizzazione

Settore civile

1. PULIZIA DI MONUMENTI / STATUE / MURI
1.a) Antigraffiti: eliminazione di scritte realizzate a mezzo vernice.
1.b) Asportazione di gomme da masticare.
1.c) Pulizia di edifici e monumenti.
1.d) Eliminazione di residui carboniosi, prodotti secondari dello smog.

2. MANUTENZIONE DI GRANDI OPERE PUBBLICHE
2.a) Per surgelare sezioni di acquedotto allo scopo di ripristinare tubazioni danneggiate. 2.b) Nella costruzione di ponti e dighe, per surgelare l'acqua contenuta nei compartimenti stagni, onde permettere il riempimento con materiale di riporto o cemento

3. PRODUZIONE DI EFFETTI SPECIALI
3.a) Per il fumo bianco e denso prodotto dal ghiaccio secco che sublima una volta immerso nell'acqua